Chiesa di San Filippo Neri

Da FoscaGeWiki.

Categoria (tipo) Edificio di Culto

Denominazione Chiesa di San Filippo Neri


Indice

Ubicazione

Circoscrizione: Sestiere della Maddalena

Indirizzo: Via Lomellini 16124 Genova

Telefono [+39] 010 2465426


Notizie storiche

Data 1674, consacrata nel 1721.

Utilizzazioni

Attività (uso attuale) edificio di culto regolarmente aperto al pubblico

Uso storico Edificio di culto

Annotazioni/Descrizione

La data d’inizio dei lavori della Chiesa e dell’attiguo Oratorio di San Filippo Neri, è attorno al 1674, voluti dal concittadino Camillo Pallavicino, che vestiva l’abito dei Filippini a Palermo. La Congregazione ebbe inizio nel 1645, ma nel 1659 durante la grande pestilenza la comunità, che aveva sede in San Pancrazio, venne decimata e i padri si trasferirono in via Lomellini. Nel 1662 ebbero l’approvazione pontificia, per edificare la suddetta Chiesa, dove sorgeva la casa di Santa Caterina da Genova, che fu consacrata nel 1721.

Esterni: La facciata è in stile barocco lasciato a intonaco grezzo, con il portale inquadrato in colonne marmoree ; al di sopra di esso, troviamo un medaglione rappresentante San Filippo Neri, opera di Carlo Cacciatore (XVIII secolo). Le statue dell’Immacolata e degli Angeli sono opera di Pasquale Bocciardo.

Interni: Un'unica navata voltata a botte su cui si aprono quattro cappelle laterali.

Affresco della volta:

  • La gloria di San Filippo Neri, di Marcantonio Franceschini.

Dipinti sotto il cornicione:

  • Miracoli e fatti della vita di San Filippo Neri, Marcantonio Franceschini.
  • Architettura allusiva, che racchiude i medaglioni raffiguranti la vita di San Filippo Neri e la struttura decorativa delle pareti e dei pilastri, Antonio Maria Haffner.

Pareti laterali:

Sotto i cornicioni si trovano otto quadri che raffigurano i momenti significativi della vita di San Filippo Neri, opera i Marcantonio Franceschini.

  • Filippo salvato dall’angelo
  • Filippo fugge dalla tentazione di due donne
  • Filippo mostra il bambino Gesù ai due discepoli
  • Filippo riceve lo spirito Santo che ne dilata il cuore
  • Filippo salva un devoto dal naufragio
  • Filippo libera un’indemoniata
  • Filippo in levitazione durante la Santa Messa
  • Filippo beve alla fiasca di San Felice di Cantalice.

Prima cappella di destra dedicata a San Francesco di Sales

  • Vergine che appare a San Francesco di Sales e statue dell’altare rappresentanti la Purezza (destra) e l’Amore verso Dio ( sinistra), Domenico Parodi.
  • San Francesco di Sales celebra la Messa e San Francesco di Sales resuscita un bambino, Jacopo Boni
  • San Francesco di Sales consegna a Santa Giovanna di Chantal le regole della Visitazione e San Francesco di Sales abbraccia San Filippo, Enrico Weimer.
  • Madonna della guardia, statua lignea, Andrea Canepa.

Seconda cappella di destra dedicata alla Madonna:

  • Riposo della Sacra Famiglia durante la fuga in Egitto,opera di Marcantonio Franceschini.
  • Episodi della vita della Vergine , parti laterali, Jacopo Boni.

Prima cappella di sinistra dedicata a San Francesco d’Assissi:

  • Altare in stile barocco con statue di Angeli di Daniello Solari
  • Pala con Gregorio IX che venera le stigmate di San Francesco, Domenico Piola.
  • Affreschi nella volta e i due quadri laterali Sant’Antonio da Padova con il bambino Gesù e San Felice da Cantalice insieme e San Filippo Neri, Niccolò Carlone.
  • La pietà, opera lignea di Antonio Maria Maragliano.

Seconda cappella di sinistra dedicata a Santa Caterina da Genova

  • Gesù con la croce appare a Santa Caterina, di Domenico Piola.
  • Episodi della vita della santa ,quattro pale laterali, di Giacomo Boni.

Abside:

  • Affreschi riguardanti San Filippo che venera la Vergine, San Filippo che predica di fronte a San Carlo Borromeo ( parte destra) e San Filippo che comunica la sorella di san Carlo (parte sinistra), di Stefano Maria Legnani detto “Legnanino”.

Altare maggiore e presbiterio In stile barocco, decorato con marmi policromi e arricchito con il tabernacolo impreziosito di lapislazzuli e pietre dure, Pietro Cipriani.

  • San Filippo Neri, statua di Domenico Guidi.
  • Gloria d’angeli, statue di Honorè Pelle.
  • Mansuetudine ( destra ) e Orazione ( sinistra), Antonio Ponsonelli.

Sopra l’ingresso principale si trova l’organo, Giuseppe Serassi di Bergamo (1816).

Bibliografia

Guide de Agostini, Genova, Novara,1989.

Gavazza E., Chiesa e Oratorio di San Filippo Neri, Genova, 1976.

Compilazione

Nome compilatore:

Samuela Arcangeletti

Data:

Novembre 2009

Responsabile:

Maurizia Migliorini

Nome revisore:

Antonie Wiedemann

Immagine:SanFilippo7.jpg

Immagine:SanFilippo1.jpg Immagine:SanFilippo2.jpg

Immagine:SanFilippo3.jpg Immagine:SanFilippo4.jpg

Immagine:SanFilippo5.jpg Immagine:SanFilippo6.jpg

Strumenti personali