Oratorio di San Giacomo della Marina

Da FoscaGeWiki.

Indice

Oratorio di San Giacomo della Marina

Codice civico

Categoria (tipo)

Edificio di culto

Denominazione

Oratorio di San Giacomo della Marina

Ubicazione

Circoscrizione:

Centro storico

Indirizzo:

Via Mura delle Grazie 16128 Genova

Telefono:

0101 2465083

Notizie storiche

Data (inaugurazione):

1450

Utilizzazioni

Attività (uso attuale):

Edificio di culto e pubblica assistenza

Uso storico:

Edificio di culto

Annotazioni/Descrizione

Struttura architettonica: L’oratorio era posto direttamente sul mare, con l’unica protezione le mura delle Grazie, oggi invece si affaccia sulla strada di fronte alle infrastrutture portuali e alla sopraelevata. Danneggiato durante la seconda guerra mondiale, per evitare un implacabile declino, la Confraternita ha iniziato nel 1987 lavori di restauro che negli anni 1990-1992 hanno avuto un notevole impulso.

Esterni: L’edificio è disposto orizzontalmente rispetto alla strada e possiede una sola facciata laterale, che spicca per i quattro finestroni lobati in stile settecentesco. L’oratorio è stato aggregato alle antiche casacce e una lapide documenta che nel 1450, i confratelli a loro spese edificarono un muro.

Interni: L’edificio possiede una sola navata sormontata da una volta sostenuta da pennacchi e rischiarata da finestroni di forma barocca, rivolti a sud e due a nord. I muri sono caratterizzati dalla successione di lesene abbinate alternate a riquadri decorati da stucchi , che racchiudono ed impreziosiscono i quadri, che risalgono al XVIII secolo.

Arcone sopra il presbiterio

  • Fede e speranza di Girolamo Piola

Catino absidale

  • Putti danzanti di Niccolò Malatto

Parete di fondo

  • Putti ,affresco di Carlo Baratta

L’organo

  • sormontata da una ricca cimasa dorata a motivi di ghirlanda di Antonio Corsi.

Altari Laterali

  • Crocefisso di Domenico Gaggini Da Bissone
  • L’Immacolata tra i santi Giacomo e Francesco, sinistra Domenico Cappellino


Quadreria

Undici grandi tele raffiguranti episodi della vita o della leggenda di San Giacomo. Commissionate da alcuni confratelli ai pittori più insigni operanti a Genova.

  • San Giacomo apre le porte di Coimbra al re Ferdinando.(1632) G.Battista Carlone.
  • San Giacomo battezzato da San Pietro.(1646) Valerio Castello
  • Martirio e gloria di San Giacomo.(1647): Domenico Piola
  • La Vergine del “Pilar” appare a San Giacomo. (1647) Orazio De Ferrari
  • San Giacomo consacra Pietro I martire, vescovo di Braga.(1647) Orazio De Ferrari
  • La madre degli Zebedei raccomanda a Cristo i figli Giacomo e Giovanni.(1595) Aurelio Lomi
  • Vocazione di San Giacomo.(1647) Valerio Castello
  • Ritrovamento del corpo di San Giacomo.(1720) Lorenzo Bertolotto
  • Predicazione di San Giacomo.(1647) Domenico Cappellino
  • San Giacomo condotto al martirio risana un paralitico.(1646) G.B. Carlone
  • San Giacomo sbaraglia i mori.(1646) G.Benedetto Castiglione detto il Grechetto

La grande cassa processionale è opera del marsigliese Honoré Pellé (1677) raffigura Cristo risorto che appare a San Giacomo e a San Leonardo suo discepolo. Il gruppo è racchiuso da una ricca balaustra intagliata e dorata. Su un piedistallo ottagonale di legno è collocata la statua di San Giacomo in veste di pellegrino, di scuola spagnola del XVII secolo. Essa è stata acquistata recentemente dalla confraternita.

Sul lato sinistro

  • Crocefisso, scuola di Maragliano.

Bibliografia

San Giacomo della Marina, un oratorio di casaccia a Genova - Sagep, 1996.

Paolo Novella, Gli Oratori di Genova, un manoscritto del 1912, Genova, 2002.

Ligura, Touring club Italiano, Milano 1982.

Compilazione

Nome compilatore:

Samuela Arcangeletti

Data:

Novembre 2009

Responsabile:

Maurizia Migliorini

Nome revisore:

Antonie Wiedemann


Immagine:OratorioSanGiacomo1.jpg Immagine:OratorioSanGiacomo3.jpg

Immagine:OratorioSanGiacomo2.jpg

Strumenti personali