Alexandre Dumas

Da FoscaWiki.

Alexandre Dumas (1803-1870)

Alexandre Dumas, drammaturgo, romanziere e novelliere, nacque nel 1803 a Villers-Cotterets (Aisne). Leggendo le opere di Walter Scott si appassionò al teatro e nel 1847 fondò il Théatre Historique, nel quale rappresentava i suoi drammi romantici popolari e patriottici fra cui “La torre di Nesle” (1832). Sono celebri soprattutto i suoi romanzi fra cui “Les trois mousquetaires” (1844) e le “Le Comte de Monte-Cristo” (1845). Dopo i primi successi e conseguita una certa agiatezza viaggiò all’estero e anche in Italia, soggiornando nel 1840 per parecchi mesi a Firenze. Vent’anni dopo ripartì nuovamente e soggiornò per molto tempo in Russia, ma in seguito ritornò in Francia e acquistò una goletta per recarsi in Oriente. Il 16 maggio 1860 fece scalo a Genova e avendo saputo che Garibaldi marciava su Palermo, fece vela per la Sicilia e lo raggiunse e convinto repubblicano qual’era, spese un’ingente somma per acquistare armi e munizioni per le truppe garibaldine. Negli anni successivi scrisse nuove opere fra cui “En Russie” (1860), “Les mémoires de Garibaldi” (1860), “Les Garibaldiens” (1861), ma ormai il periodo romantico era concluso e la sua prodigalità lo aveva fatto ripiombare nella miseria. Morì il 6 dicembre 1870.

da “Enciclopedia Universale Treccani”, 1929.

                                                                                   Matteo Fioravanti
Strumenti personali