Charles de Brosses

Da FoscaWiki.

Charles de Brosses (Digione 1709-Parigi 1777). Figlio di Charles magistrato e di Pierrette Febvret figlia del fondatore della biblioteca pubblica di Digione. Nel 1730 si laurea in giurisprudenza all'università di Digione. Intraprese presto la carriera diplomatica diventando prima consigliere e poi Presidente a vita del Parlamento di Borgogna. Da tale titolo gli deriva il nome con il quale è generalmente conosciuto di “Presidente de Brosses”. Fu inoltre un grande studioso di storia, archeologia, geografia e linguistica. Oggetto principale delle sue ricerche fu Sallustio, del quale tradurrà e commenterà il Bellum Cantilinarium e il Bellum Iugurthinum. Dedicherà inoltre gran parte della vita alla ricostruzione delle Historiae nella Histoire de la Republique romaine dans le cours du VII siècle. Nel 1739-1740 effettuerà un viaggio in Italia che darà vita al suo libro più importante le Lettres familières écrites d’Italie en 1739 et 1740. Pubblicato postumo nel 1799, si tratta di una raccolta di 58 lettere in grado di ricostruire le tappe principale del suo soggiorno italiano.


Le lettres familieres

Composta da ben 58 lettere, di cui una decina scritte effettivamente in Italia e le altre rielaborate al rientro in Francia sulla base di appunti di viaggio, si tratta del libro più fortunato del Presidente de Brosses. Venne pubblicato la prima volta nel 1799 da Serieys, il quale aveva trovato i manoscritti nel deposito in cui venivano conservati gli archivi sequestrati di cui aveva la custodia. Ma la prima traduzione in italiano comparve solamente nel 1957 per opera di Schacherl. Il merito del volume è di essere considerato uno dei primi racconti sistematici di viaggio del nostro paese. Fu infatti nel 1739 che il Presidente de Brosses, insieme a un’allegra brigata di borbognoni, intraprese un viaggio in Italia teso a cercare manoscritti utili al completamento della sua opera colossale mirata alla ricostruzione delle Historiae di Sallustio. Tra le tappe più importanti del suo soggiorno emerge la descrizione della città di Genova.


                                      Elisa De Paoli


Le président de Brosses en Italie: lettres familières écrites d'Italie en 1739 et 1740

Nel 1739 Charles de Brosses partì con suo cugino Loppin de Montmort per un viaggio di piacere e di studio in Italia. Le président de Brosses en Italie: lettres familières écrites d'Italie en 1739 et 1740 ("Il presidente de Brosses in Italia. Lettere familiari scritte dall'Italia nel 1739 e nel 1740") raccoglie tutti gli scritti realizzati durante i dieci mesi di permanenza sul territorio italiano. De Brosses parla di Sanremo in una sola occasione:

-[...] Dopo aver passato San-Remo, deliziosa cittadina costruita su dolci colline, i nostri marinai si poterono riposare all'ombra degli ulivi [...]

                                        Alessandro Gimelli
Strumenti personali