Chiesa di S. Donato

Da FoscaWiki.

Collegamento alla Scheda sulla Chiesa di S. Donato

Le Guide

Situata in Via San Donato, la chiesa ha subito diversi restauri nel corso dei secoli. In particolare, dopo l’ultimo conflitto, vennero restaurate molte parti per renderle più fedeli all’originale.
L’Anonimo descrive brevemente l’edificio sacro: «a tre navate; in quella di mezzo son otto colonne, le prime quattro son da pezzi di marmo nero, e bianco alternando leggiadramente formate, le altre, meno una verso il presbiterio, son di granito egizio tutte intiere nel loro fusto alto, l’unico che trovisi in Genova». La descrizione continua con un breve elenco delle opere presenti nei diversi altari.
--Claudia Peirè 01:14, 2 Oct 2010 (CEST)


La chiesa è situata in Via San Donato; una pluralità di dati storici attesta la sua esistenza già nell’ XI secolo, ma nell’edificio attuale, nulla resta di anteriore al XII secolo. La data 1109, iscritta nel portale maggiore ha suscitato, a ragione, lo scetticismo di Alizeri e di altri studiosi «non ci inganni una scritta che sullo stipite a destra di chi entra fa capo dal 1109, e accenna a un proposto Giovanni; tutt’altro che sincroni son quei caratteri, e se pur riprodotti da più antica lapide, non possono far cenno fuorchè al prospetto e alla porta di sesto acuto».
I segni di un’ “invidiabile antichità” si possono notare nella «Torre delle campane che sorge da poderoso imbasamento alle spalle del coro; sessagona, e grave alle forme, e arrotondata per tutto il fusto: schiettissimo esempio di longobardica architettura.».
--Claudia Peirè 01:14, 2 Oct 2010 (CEST)

Bibliografia Guide

  • Alizeri Federico, Guida illustrativa del cittadino e del forastiero per la città di Genova e sue adiacenze, Bologna, Forni Editore, 1972 pag. 49
  • Poleggi Ennio e Poleggi Fiorella (Presentazione, ricerca iconografica e note a cura di), Descrizione della città di Genova da un anonimo del 1818, Genova, Sagep, 1969 pag. 240
Strumenti personali