Domenico Parodi

Da FoscaWiki.

Domenico Parodi in Carlo Giuseppe Ratti. Storia de' pittori scultori et architetti liguri e de' forestieri che in Genova operarono secondo il manoscritto del 1762

(Genova 1672 - 1740)
Figlio dello scultore Filippo Parodi, nacque a Genova nel 1668. Giovanissimo seguì il padre a Venezia e a Padova e, intorno ai sedici anni, partì alla volta di Roma dove si pose sotto la guida del Maratta. Tornò a Genova per un breve soggiorno, ma la sua formazione fu tutta romana.
Nel 1700 partecipò alla gara per la realizzazione degli affreschi della Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale. Nei medesimi anni portò a compimento un affresco nel Palazzo Negroni rappresentante le Glorie della Famiglia.
Artista eclettico, nel 1716 disegnò gli apparati decorativi per la festa in onore del Principe Carlo Alberto Gaetano di Baviera, svoltasi a Genova il 23 Luglio, un anno più tardi ebbe l'incarico di eseguire i Monocromi per la Sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale.
Morì a Genova nel 1740.
--Claudia Peirè 16:34, 4 Oct 2010 (CEST)

Bibliografia

  • Gavazza Ezia, Il momento della grande decorazione, in La pittura a Genova e in Liguria Vol I, Genova, Sagep, 1998, pag. 272-273
Strumenti personali