La Pigna

Da FoscaWiki.

Il borgo antico di Sanremo fu fondato intorno all'anno Mille, è stato continuamente ampliato e rinforzato fino al Cinquecento per difenderlo dalle aggressioni dei pirati. La Pigna comincia dalla trecentesca Porta di Santo Stefano, un arco di pietra in stile gotico che costituisce una sorta di raccordo fra la città moderna e quella antica (lungo le strade della Pigna si contano ben undici porte interne come la Porta Santa Brigida, la porta Bugiarda, la Porta Santa Maria, la Porta della Tana che dovevano assicurare ulteriore protezione agli abitanti in caso di invasioni). Oltre la porta, al termine della breve via omonima, si svolta a sinistra nelle caratteristiche Rivolte San Sebastiano, coperte e fatte di gradini alti e sconnessi che conducono alla Piazza dell'Oratorio dei Dolori (nome desunto dalla confraternita della Misericordia o dei dolori). L'ingresso dello stabile è protetto da un porticato con una scritta dipinta nel 1642, l'interno è decorato con affreschi settecenteschi. Dal palazzo nobile della famiglia Gentile-Spinola, si scende per via del Pretorio, si svolta poi in via Palma, la strada principale del versante occidentale del quartiere. Qui c'è la casa dei Manara "la migliore che nel 1538 eravi in Sanremo", perciò scelta per ospitare il papa Paolo III, in quell'anno diretto a Nizza.

In via Monta, nel palazzo della famiglia Sapia Rossi, soggiornò nel 1794 Napoleone Bonaparte (a lato due scorci fotografati da Alessandro Gimelli).


                                                   Paola Talladira


Le guide

Lopez de Onate nella sua Guida ricordo di Sanremo e dintorni 1897 1898 descrive la genesi della costruzione di quello che è attualmente il centro storico di Sanremo: Le scorrerie dei Saraceni avevano ammonito la fidente popolazione dell'antica San Romolo a lasciare i siti aperti facili alle sorprese ed ai saccheggi, per stabilirsi invece in luoghi elevati, in limiti angusti sovrapponendo casa a casa e costruendo viuzze strettissime. Così nacque a poco a poco quella grande, bizzarra massa di case, detta anche oggi "La Pigna" per la forma che presenta se veduta da lontano...


                                                   Paola Talladira

I viaggiatori

John Ruskin durante il suo viaggio in Italia, attraversò la Liguria da ponente a levante e raggiunse le prime cittadine della Costa azzurra. Di Sanremo e in particolare della città vecchia scrisse: "Una città molto affascinante, tutta ammassata su un colle... le case separate e sorrette da un intrico di archi in muratura e inarcate in basso da portici bui e massicci".

                                                   Paola Talladira

Bibliografia

Lopez de Onate J.,Guida ricordo di Sanremo e dintorni 1897 1898, Milano, 1897

Strumenti personali