Palazzo Cattaneo

Da FoscaWiki.

Le Guide

Sito in Piazza Cattaneo al civico 26 aveva una posizione strategica: tra il mercato di San Giorgio e la Ripa. Nel 1623 Leila Cattaneo affidò a Bartolomeo Bianco il progetto di ristrutturazione della facciata. Scrive Alizeri: «A questa data restava ancora fiato al Tavarone per segnare nel portico quel Salomone che accoglie Saba; ma non già tanto che il picciol fresco possa nasconderci l’età senile, o scusarci quel molto che aveva storiato quassù nelle stanze e che cedette a restauri. Rimane uno sfondo del Boni cogli ornamenti del Revelli, Endimione e Diana».
Nel 1875 il palazzo custodiva una ricchissima quadreria «qual altro palazzo potrebbe mostrare in un sol salotto adunati tanti ritratti del parentado, quanti se ne contengono quivi, e tutti quanti del Wandik.
--Claudia Peirè 22:51, 2 Oct 2010 (CEST)

Bibliografia Guide

  • Alizeri Federico, Guida illustrativa del cittadino e del forastiero per la città di Genova e sue adiacenze, Bologna, Forni Editore, 1972 pag. 57
Strumenti personali