Palazzo di Giambattista Cattaneo

Da FoscaWiki.

Le Guide

Carlo Giuseppe Ratti nel 1780 scrive circa il palazzo: «di buone pitture adorno, avendo un salotto con non pochi ritratti del Vandik, ma sopra tutti è singolarissimo quello d'una Dama in piedi, con un moro, che tiene un parasole. La volta di questo salotto è colorita a fresco dal Boni, e nella Sala sono diversi paesaggi di Carlantonio Tavella nostro pittore, che in simil genere di dipinti s'è acquistato non ordinario credito».

                                                                            Paola Bottaro

Bibliografia

  • C.G. Ratti, Istruzione di quanto può vedersi di più bello in Genova in pittura scultura et architettura autore Carlo Giuseppe Ratti Socio delle Accademie Romana, parmense Fiorentina e Direttore della Ligustica, nuovamente ampliata ed accresciuta in questa seconda edizione dall’autore medesimo, Vol. 2, Genova Gravier 1780, pp. 106.
Strumenti personali